Pubblicato il

Oli naturali per la pesca

Natural oils for fishing

Parliamo molto di mangimi, esche e di come prepararli. Ma mai una volta è venuto per gli oli naturali che possono essere utilizzati nella pesca. In primo luogo, apprendiamo che cos'è il petrolio in linea di principio e come utilizzare gli oli naturali per la pesca.


Olio e sue proprietà utili

I componenti dell'olio sono direttamente grassi e oli essenziali che conferiscono al prodotto il suo odore e il suo colore caratteristici e speciali. L'olio è un prodotto molto prezioso e utile sia per l'uomo che per il pesce. L'olio naturale contiene sostanze che nessun organismo può sintetizzare da solo.

L'uso dell'olio nella pesca risiede nella sua capacità di non dissolversi praticamente in acqua. L'olio naturale può essere dato al pesce in grandi quantità senza temere di sovralimentarlo. In questo caso, il pesce può assaggiare l'olio in una quantità trascurabile.

Il pesce può sentire il sapore dell'olio solo se entra nei recettori in uno stato di dissoluzione. L'olio ha anche una buona compatibilità con vari componenti e prodotti. Ha una buona proprietà avvolgente.

Ha una qualità preziosa per i pescatori - una proprietà idrorepellente. Il liquido che è caduto sul prodotto lubrificato ad olio respinge o fluisce da esso. Inoltre, l'olio si miscela bene con un altro tipo di olio o con olio essenziale.

Oli naturali per la pesca

Come si sente il pesce e riconosce il gusto

Per utilizzare correttamente ed efficacemente l'olio nella pesca è necessario prima imparare l'anatomia del pesce. Per capire come si sentono e riconoscono il cibo. Tutta la specificità degli organi olfattivi dei pesci è che possono sentire solo quelle sostanze che si sono dissolte nell'acqua.

L'odore che sentiamo al naso non può sentire il pesce. Non ha la capacità di respirare e significa consumare aria. Ma questo non significa che i pesci non sentano nulla. Sono molto migliori e più sensibili ai gusti e ai soluti. I pesci assaporano il gusto dei recettori olfattivi e del gusto.

Come usare l'olio durante la pesca

I pescatori usano l'olio per attirare i pesci irritandone le papille gustative. Per ottenerlo è necessario essere in grado di sciogliere l'olio nell'acqua. Ci sono diversi modi per farlo.

Il modo più semplice è stato usato dai pescatori centinaia di anni fa. Questo è un mix di burro con pasta e groppa bollita. L'olio sembra avvolgere le minuscole particelle del prodotto che si dissolvono nell'acqua ed entrare nel recettore del pesce.

Le particelle di olio in peso sono leggermente più leggere dell'acqua quindi affondano. Quindi nell'acqua c'è una torbidità che si diffonde perfettamente. Per i pesci, le qualità aromatiche dell'olio e le piccole particelle di farina e cereali sono abbastanza accettabili.

Un'altra opzione è la dissoluzione dell'olio in alcune sostanze che è in grado di dissolverlo. Quindi è necessario versare la miscela di olio nell'acqua. Da questo, ottieni un'emulsione. Le particelle più piccole di olio sotto forma di minuscole bolle saranno distribuite uniformemente nello spazio acquatico. Allo stesso tempo, le goccioline d'olio non galleggeranno verso l'alto e si trasformeranno in grandi gocce di olio.

In cui puoi sciogliere l'olio

Il tipo migliore per questo è un diverso tipo di alcol. Più spesso, viene utilizzato alcol etilico. Anche la glicerina è buona È un rappresentante dell'alcol che è considerato correlato a diversi grassi. Nel glicerolo, un volume maggiore di olio può essere sciolto. Significa che il pesce otterrà molto più petrolio rispetto al primo modo.

Va ricordato che, insieme all'olio, il pesce assorbe il solvente in cui si sta preparando una miscela di olio. È come abbiamo detto alcol. In linea di principio, l'alcol etilico per pesci è familiare. Il pesce mangia volentieri le bacche avvelenate dell'acqua che cominciano a secernere l'alcool.

Ma la concentrazione di alcol nella bacca e nel tuo solvente sarà molto diversa. Un sacco di alcol rischia di spaventare il pesce. Il contenuto ideale di alcol nella miscela di mangime per la pesca non è superiore al 2%.

La glicerina è anche un segno di pesce. La sua formazione avviene tramite l'azione degli enzimi nei semi delle piante che crescono sul fondo del serbatoio. La glicerina ha un sapore leggermente dolce. Il suo contenuto nel foraggio per i pesci non deve superare il 3%.

Uso di olio naturale per la pesca

Puoi usare l'olio non solo come esca per il sapore. Con l'aiuto dell'olio, puoi manipolare la sua attenzione. Ciò contribuirà a rendere le proprietà fisiche dell'olio. Con l'aiuto di qualche trucco puoi provare "animazione" per il pesce che non la lascerà indifferente.

C'è un piccolo trucco. È possibile aprire un contenitore con olio sul fondo dello stagno. L'olio precipita drasticamente nella parte superiore dello stagno e solleva un sacco di piccole particelle dietro di esso. Come applicare questo trucco nella pesca? Tutto è molto semplice.

È possibile versare l'olio direttamente nel recipiente al momento del riempimento. Dopo che è affondato sul fondo, lì si formano i fuochi d'artificio. L'olio galleggia verso l'alto e si verifica la miscelazione di esca e acqua. Attrae i pesci. Da una lunga distanza il pesce è in grado di sentire il movimento di alcune particelle. Se si trova nelle immediate vicinanze, vedrà bene questa azione.

C'è qualche inconveniente in questo esperimento. L'olio avvolge le particelle del mangime e non consente il passaggio dell'acqua. L'efficacia dell'esca notevolmente ridotta. Nell'acqua non escono attraenti per le sostanze di pesce dalla miscela di mangime. A volte può farti bene.

Tipi di oli naturali per la pesca

Che pesce come olio di cannabis. Questa è principalmente la carpa. È possibile utilizzare l'olio in qualsiasi modo descritto sopra: emulsione, all'interno della miscela di mangime o per l'animazione.

Sul burro di arachidi nel test va bene la carpa e l'orata. Puoi provare ad aggiungere burro di arachidi alla pasta per la pesca dell'orata. L'animazione con burro di arachidi non è molto interessante per i pesci.

Secondo l'esperienza dei pescatori, il petrolio più "conveniente" ed efficace è il seme di lino. Reagisce bene ai pesci differenti. L'olio di girasole reagisce perfettamente a qualsiasi pesce della famiglia delle carpe. Può essere contenuto in un porridge o un impasto o nella forma di un'emulsione. Gli esperimenti mostrano che altri tipi di pesci vengono catturati.

L'olio di pesce può essere gustato quando si pescano carpe e orate nella stagione fredda. Un buon effetto può essere osservato dal bagnare il porridge o l'impasto con olio di pesce. L'olio di pesce attrae efficacemente le specie di pesci predatori.

Recommended Reading

Share with your friends!